Ecco le nostre proposte di metà gennaio per trascorrere un weekend d'inverno alle terme!

Tariffe speciali venerdì 19 e sabato 20 gennaio 2018

camere matrimoniali Salvia/Glicine Euro 85,00 a notte con colazione a buffet inclusa

camera singola Papavero Euro 50,00 a notte

camera doppia Girasole Euro 80,00 a notte

camere  triple Arancio/Ciliegio/Menta Euro 115,00 a notte

camera quadrupla Lavanda Euro 125,00 a notte

Pernottamento in camera con bagno privato, prima colazione a buffet, WiFi gratuito, TV, set di cortesia, minibar.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

3939572036

 

 

 

 

 

Siena, fino all'8 aprile 2018            "Ambrogio Lorenzetti"

Prosegue la Mostra su Ambrogio Lorenzetti in programma al Santa Maria della Scala di Siena.

L'operazione “Dentro il Restauro”, finanziata dal Mibact, ha consentito il restauro di alcuni capolavori del pittore senese trecentesco, dando modo ai visitatori di ammirare da vicino le fasi di recupero e conservazione delle opere di Ambrogio Lorenzetti prima della loro esposizione ufficiale. La mostra resterà aperta fino al 21 gennaio 2018.

 Sempre al Santa Maria della Scala desideriamo segnalarvi la mostra dedicata a Franco Fortini, "Je voudrais savoir". 

La mostra prende spunto dal viaggio in Cina di alcuni intellettuali come  Carlo Cassola,  Ernesto Treccani, Norberto Bobbio e lo stesso Fortini. Grazie alle fotografie scattate durante il viaggio ed agli scritti successivi è possibile ripercorrere le impressioni di queste importanti figure della cultura italiana e scoprire da vicino aspetti insoliti della civiltà di questo grande paese.

La mostra è stata prorogata fino al 21 gennaio 2018.

Le  Crete senesi, itinerari d'arte.

Buona tavola, benessere termale, trekking, cultura vi attendono tutto l'anno per regalarvi emozioni.

Vi proponiamo una breve carrellata di musei che rendono le Crete senesi una meta ideale per gli amanti dell'arte. Si tratta di sedi museali ricchissime di opere d'arte  di straordinario valore. Da Siena, percorrendo la SR2, si giunge a Buonconvento per scoprire il Museo d’Arte Sacra della Val d’Arbia ed il Museo della Mezzadria.

Museo d'Arte sacra-Il museo ospita una pregevole collezione di arte sacra (dipinti, sculture, oreficerie tessili) ed opere del calibro di Duccio di Buoninsegna, Pietro Lorenzetti, Sano di Pietro, Matteo di Giovanni, Girolamo di Benvenuto, Guidoccio Cozzarelli, Bartolomeo di David, Andrea del Brescianino, Rutilio Manetti, Francesco Vanni, Astolfo Petrazzi, Ventura e Simondio Salimbeni, Bernardino Mei. Da non perdere anche gli oggetti in uso dalle compagnie laicali, i "cataletti", portantine utilizzate durante le funzioni religiose, dipinte dai maggiori artisti del tempo.

Museo della Mezzadria senese-Allestito in un antico granaio del 1600, documenta un mondo ormai scomparso, attraverso oggetti, musiche, filmati, una sezione dedicata alle attività didattiche per bambini ed una fedele ricostruzione degli ambienti delle vecchie case coloniche contadine.

Da Buonconvento, percorrendo la SP45 si arriva alla maestosa Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, poi al piccolo borgo di Chiusure ed infine a San Giovanni d'Asso, patria del tartufo bianco delle Crete senesi, alla scoperta del primo museo italiano dedicato a questo tubero straordinario.

Museo del Tartufo e Centro di Documentazione-La sede si trova nei sotterranei del castello risalente al 1300. Attraverso sale affrescate di grande fascino, è possibile ripercorrere la storia del tartufo nei secoli, conoscere le tecniche di raccolta, conservazione ed utilizzo in cucina. Se siete in viaggio con la famiglia scoprite i laboratori didattici e la sezione dedicata alle erbe selvatiche.

Circondati da calanchi e cipressi, La SP60/A arriva alla tappa successiva, Asciano. Nel centro vi segnaliamo il Museo Civico e d'arte sacra-Palazzo Corboli ed il Museo Cassioli dedicato alla Pittura senese dell’Ottocento.

Museo Civico Archeologico e d’Arte Sacra-Palazzo Corboli-Il palazzo è un edificio di origine medievale, con sale riccamente decorate ed affreschi che risalgono al Trecento. Tre sono i piani dedicati all'esposizione museale: arte, ceramica ed archeologia. Nella prima sezione troverete opere di Ambrogio Lorenzetti, Giovanni Pisano, Taddeo di Bartolo. La parte dedicata alla ceramica abbraccia un arco temporale di quattro secoli di produzione locale. Per ultima, e non certo per importanza, è la sezione archeologica con reperti di origine etrusca di squisita fattura ed immenso valore. Vale la pena soffermarsi sui dettagli decorativi dei "buccheri", delle "kelebes", dei corredi funebri e lasciarsi affascinare dal mistero che ancora pervade la storia degli Etruschi.


 

 

Museo Cassioli-Il Museo Cassioli rappresenta l'unica sede museale della provincia di Siena dedicata alla pittura senese dell'Ottocento, con opere di Amos Cassioli, Angelo Visconti, Cesare Maccari, Pietro Aldi ed un'importante collezione di bozzetti e sculture. Ultima tappa, per concludere questo percorso tra arte e natura,  è il piccolo borgo di Serre di Rapolano.

Museo dell'Antica Grancia e dell'Olio-Il museo documenta la storia delle antiche fattorie fortificate (le grance), appartenenti fin dal XIV secolo all'Ospedale Santa Maria della Scala di Siena attraverso antichi strumenti, documenti e fotografie che rendono questa sede museale un piccolo gioiello. Al termine della vostra visita entrate a scoprire il cortile interno della grancia, saremo lieti di darvi il benvenuto nel nostro b&b.

 Itinerari  d'arte in Valdichiana

Montepulciano - Dista solo 30 minuti d'auto dal nostro bb, attraverso paesaggi di rara bellezza che regalano continue sorprese. Approfittatene per visitare la maestosa Chiesa di San Biagio, opera di Antonio da Sangallo il Vecchio, mirabile esempio di Rinascimento italiano. La chiesa si trova appena fuori Montepulciano, circondata da vigneti, oliveti e cipressi e, vista la sua imponenza, è facilmente visibile in lontananza arrivando in auto. Il centro storico regala grandi amozioni agli amanti dell'arte e dell'architettura; è affascinante perdersi tra i vicoli e gli scorci che si affacciano su paesaggi di rara bellezza e le tante cantine propongono degustazioni del Vino Nobile di Montepulciano accompagnato da prodotti di alta qualità provenienti dalle aziende del territorio.

Lucignano Valdichiana: la sua particolare struttura lo rende unico, grazie alla singolare forma ellettica delle mura. Il borgo ha origini etrusche e romane e nel corso dei secoli ha subito l'influenza politica ed economica di Siena. E' piacevole passeggiare tra le vie del centro alla scoperta di chiese ed opere d'arte come la Chiesa di San Francesco in cui spicca il "Trionfo della Morte", un affresco stupefacente di Bartolo di Fredi ed il Museo Comunale. Al suo interno sono esposte tele di enorme valore ad opera di Lippo Vanni, Niccolò e Francesco di Segna ed il pregevole "Albero della Vita" o "Albero d'oro", una scultura in oro massiccio realizzata tra il 1350 ed il 1471, testimonianza della maestria orafa toscana. La leggenda locale narra che porti fortuna scambiarsi promesse d'amore davanti ai suoi rami. E si sa, ogni promessa è un debito... Le ricette dell'Antico Granaione

Itinerari per il trekking ed il cicloturismo nelle Crete senesi.

Chi sceglie di soggiornare a Rapolano Terme lo fa principalmente per rilassarsi alle terme e godere dei benefici effetti delle acque che sgorgano dalle sorgenti termali della zona. Molti viaggiatori, ed in misura sempre crescente, sono anche alla ricerca di un turismo lento ed all'aria aperta. La natura è stata generosa: paesaggi unici, piccoli borghi, sentieri che si perdono tra calanchi e colline punteggiate di cipressi, attraverso le "strade bianche",  perfette per essere scoperte a piedi ed in sella alla bici. Ogni stagione è perfetta per godere della bellezza delle Crete senesi. Vi proponiamo alcune idee, sperando che possano regalarvi emozioni e sensazioni da ricordare.

A piedi ed in bici tra Asciano e Serre di Rapolano.

Percorso ad anello, circa 9 km, partendo da Asciano in direzione del Podere del Locco da cui ammirare la bellezza dei paesaggi circostanti. Si prosegue svoltando a sinistra in direzione del Podere La  Casella e si va alla scoperta della Pieve dei Preti. La vista sui calanchi e le  crete è fantastica. Proseguendo, dopo la fornace dei Poggetti, la discesa conduce alla strada del Piano che costeggia il fiume Ombrone e riconduce al punto di partenza.

Giro di Chiusure: è un percorso in bici di 20 km, semplice e adatto a tutti. Da Asciano  si parte in direzione del  Pecorile, un punto di osservazione privilegiato per ammirare il paesaggio delle crete, si procede in direzione di Chiusure da cui  scoprire la meravigliosa Abbazia di Monte Oliveto Maggiore ed il deserto di Accona. La strada in discesa conduce all'abbazia e dal bivio di Poggio alle Monache; mantenendo la destra, si ritorna in direzione di Asciano, attraversando località caratteristiche, antichi poderi, ammaliati dalla pace che si respira e dal fascino della natura.